STORIA Parrocchia di Sant'Andrea
STORIA Parrocchia di Sant'Andrea


  • La Parrocchia di Sant'Andrea è nata oltre 50 anni fa, attorno ad una cappella, nella borgata dei pescatori della Marina nord di Pescara, ad opera dei Padri Missionari Oblati di Maria Immacolata, tuttora titolari della Parrocchia. L'inaugurazione dell'attuale Chiesa, progettata dall'architetto romano E. Rossi, risale al 6 ottobre 1963, alla presenza di S.E il Card. Wyszynsky, primate di Polonia.

    Il Santo

    Andrea era un pescatore della Galilea, discepolo di Giovanni Battista e poi fra i primi apostoli alla sequela di Gesù Cristo. Da questo episodio scaturiscono la devozione sincera e la grande partecipazione dei marinai pescaresi e dei fedeli provenienti da tutto l'Abruzzo in occasione della tradizionale festa in suo onore nell'ultima settimana di luglio, in cui si svolge la processione in mare con l'imbarco della statua del Santo su un peschereccio seguito da tutti gli altri con i fedeli. 

  • Vai  a  Vita di Sant'Andrea Apostolo  da Famiglia Cristiana.


    Missionari Oblati di Maria Immacolata

    Siamo una Congregazione religiosa maschile fondata ad Aix-en-Provence (Francia) nel 1816 da Sant'Eugenio de Mazenod. Attualmente siamo circa 4.400 persone, presenti in 67 Nazioni, i Missionari Oblati di origine italiana, svolgiamo il nostro servizio in 25 sedi del territorio nazionale (missioni al popolo, predicazione, pastorale giovanile, parrocchie, ecc.) ma anche in numerose nazioni dei quattro continenti (Uruguay, Senegal, Romania, Indonesia, Corea, Tailandia, ecc.).

    I Missionari Oblati di Maria Immacolata sono sparsi in oltre 70 paesi del mondo per annunciare la Parola di Dio, cercando nello stesso tempo di portare aiuto ai poveri che incontrano. Il motto, scelto nel 1816 da Sant'Eugenio de Mazenod loro fondatore, è infatti: "Mi ha mandato ad evangelizzare i poveri".Gli Oblati italiani oltre che in Italia sono presenti in Uruguay, Senegal, Guinea Bissau, Romania, Francia, Canada, Usa, Venezuela, Paraguay, Cameroun, Kenia, Sud Corea, Thailandia, Indonesia e Australia.

  • Vai a Vita di Sant'Eugenio in www.Vatican.va

    Il Coro

    Il Coro Sant'Andrea si costituisce nel 1974 dal preesistente coro parrocchiale già impegnato da anni, sotto la direzione del

    M° Padre Fiore Paglione, nella animazione liturgica della chiesa Sant'Andrea di Pescara.

    Allo studio della polifonia sacra e profana affianca presto l'attenzione verso le tradizioni popolari della propria regione, diventando così una delle più affermate e complete espressioni della coralità abruzzese.

    Una intensa attività concertistica lo porta a partecipare alle maggiori rassegne nazionali ed internazionali, senza peraltro trascurare una capillare opera di diffusione della polifonia di ogni tempo nel territorio della regione.
    Si è esibito per le comunità abruzzesi di Svizzera, Germania, Belgio, Francia, Lussemburgo.
    Ha vinto nel 1996 il "Nobel d'Abruzzo" quale miglior coro abruzzese.
    Ha inciso in cassette e dischi canti natalizi e musiche popolari abruzzesi.
  • Nel mese di ottobre 2018 è stat consegnata la benemerenza "Ciattè d'oro" a Padre Fiore Paglione.

Date importanti

1826 - Il 17 febbraio Papa Leone XIII approva la Congregazione col nome di " Oblati di Maria Immacolata ". Eugenio fu eletto Superiore Generale.

1841 - Su invito del vescovo di Montréal Ignace Bourget, i primi missionari Oblati di Maria Immacolata raggiunsero il Canada: i religiosi si dedicarono all'apostolato presso gli indiani e gli eschimesi e fondarono a Bytown il collegio che poi diede origine all'università di Ottawa (diretta dagli oblati fino al 1966).

1847 - Gli oblati estesero il loro apostolato all'Oregon.

1852 - La Santa Sede affidò alla congregazione il vicariato apostolico di Natal, in Sudafrica. 

1861 - Il 21 maggio  Eugenio ritornò al suo Dio, all'età di 79 anni, dopo una vita colma di opere, molte di esse nate nella sofferenza. Per la sua famiglia religiosa e la diocesi fu una sorgente di vita; per Dio e per la Chiesa fu un figlio fedele e generoso. Sul letto di morte lasciò agli Oblati il suo testamento: " Tra di voi la carità, la carità, la carità; e al di fuori lo zelo per le anime "

1975 - Il 19 ottobre Paolo VI proclamava beato Eugenio de Mazenod. Indimenticabili le sue parole: "Eugenio de Mazenod, ardente amore per Gesù Cristo, interamente donato alla Chiesa...". 

1995 - Il 3 dicembre canonizzato da Giovanni Paolo II. Memoria liturgica 21 marzo.

2014 - Al 31 dicembre  la congregazione contava 3.992 religiosi, 2.985 dei quali sacerdoti, in 979 case. 

Oggi sono presenti in Europa (Austria, Belgio, Bielorussia, Repubblica Ceca, Danimarca, Francia, Germania, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Regno Unito, Romania, Spagna, Svezia, Svizzera, Ucraina), in Africa (Angola, Botswana, Camerun, Repubblica Democratica del Congo, Kenya, Lesotho, Madagascar, Namibia, Nigeria, Senegal, Sudafrica, Zambia, Zimbabwe), nelle Americhe (Argentina, Bolivia, Brasile, Canada, Cile, Colombia, Cuba, Guatemala, Guyana Francese, Haiti, Messico, Paraguay, Perù, Porto Rico, Stati Uniti d'America, Suriname, Uruguay, Venezuela), in Asia (Bangladesh, Cina, Corea del Sud, Filippine, Giappone, India, Indonesia, Laos, Pakistan, Sri Lanka, Thailandia, Turkmenistan, Vietnam) e in ,,,(Australia, Nuova Zelanda, Polinesia Francese).